Novita’.

SEGUICI SU FACEBOOK

In questa pagina potete leggere le news di elettrodomestici GI.Ma, dalla sua pagina Facebook, in tempo reale.

!Capi scuri voluminosi come jeans ed
asciugamani dovrebbero essere lavati separatamente .
...

View on Facebook

!Il primo lavaggio di capi colorati nuovi
deve essere effettuato separatamente.
...

View on Facebook

Nel caso la lavatrice resti in un luogo non
riscaldato per molto tempo, è necessario
svuotare completamente i tubi da ogni
residuo d’acqua. Basta aprire il filtro , in questo modo allunga la vita alla pompa di scarico.
...

View on Facebook

Per lana e seta, utilizzare esclusivamente
prodotti specifici.
...

View on Facebook

Per lavaggi a basse temperature fino
a 40°C, è consigliabile l’utilizzo di
detersivi liquidi o polvere specifici per le
basse temperature.
...

View on Facebook

Per lavaggi con programmi a
temperature tra 60°C e 40°C, la scelta
del detersivo deve essere fatta in base
al tessuto, ai colori e al grado di sporco.
In generale, per capi bianchi resistenti
con un grado di sporco elevato, si
raccomanda un detersivo in polvere
normale; per capi colorati e in assenza
di macchie difficili, si consiglia un
detersivo liquido o in polvere indicato per
la protezione dei colori.
...

View on Facebook

Per un ottimo lavaggio :

Per lavaggi con programmi cotone a
temperature da 60°C in su di capi bianchi
resistenti molto sporchi, si consiglia
l’utilizzo di un detersivo in polvere normale
(heavy-duty) che contiene agenti
sbiancanti e che a temperature medio-alte
fornisce ottime prestazioni.
...

View on Facebook

Come faccio a pulire il vetro interno del forno della cucina?
Alzi la mano chi non è mai entrato in crisi per la pulizia del forno della cucina! Soprattutto se sei un cuoco provetto sai che le incrostazioni di grasso e di olio non perdonano. Tra le faccende domestiche, senza dubbio questa è una delle più impegnative, ma con pochi e semplici consigli si imparerà a farlo senza problemi.

Perché è tanto importante tenere pulito il vetro interno?
Tenere pulito il vetro interno del forno è fondamentale non solo per aver un miglior controllo del cibo in cottura ma soprattutto perché un vetro unto e sporco può compromettere la precisione della cottura oltre che la qualità e l’igiene delle pietanze.

Buone abitudini per un forno che risplende
Prevenire è meglio che curare quindi, dopo ogni cottura in forno, è buona abitudine effettuare una breve pulizia interna. Come? Fai raffreddare completamente lo sportello del forno, passa uno strofinaccio umido sul vetro in modo da ammorbidire il grasso e rimuovi con una paletta piatta ogni residuo di sporco recente. Infine, risciacqua il tutto con acqua.
Quali prodotti posso utilizzare per la pulizia?
Oltre ai detergenti in commercio, le incrostazioni di grasso più ostinato possono essere rimosse con una miscela sgrassante a base di acqua e bicarbonato (dosi: 300 g di bicarbonato, 0,10 lt di acqua) da applicare sul vetro sul quale dovrai prima aver passato un panno imbevuto di acqua calda per togliere i residui di sporco più leggeri.

Distribuisci la miscela sul vetro interno e lasciala in posa per un quarto d’ora prima di rimuoverla accuratamente con un panno umido e morbido. Per rendere il vetro splendente completa la pulizia applicando e lasciando agire dell’aceto bianco per altri 15 minuti.

Un forno sempre pulito e pronto all’uso
Seguendo i nostri consigli la pulizia del forno richiederà pochi sforzi e il risultato sarà perfetto!
...

View on Facebook

Vorrei comprare un'asciugatrice, ma ho paura che rovini i capi e che incida troppo sulla bolletta. È vero?

Un’asciugabiancheria può migliorare la vita soprattutto nei periodi umidi e freddi, quando asciugare il bucato può diventare davvero frustrante. Ci sono però molti luoghi comuni e falsi miti da approfondire e sfatare per conoscere meglio questo elettrodomestico sempre più diffuso e apprezzato.

L'asciugatrice danneggia i vestiti e li stropiccia? Al contrario, si prende cura dei tuoi capi.
A differenza di quanto si possa pensare, l’asciugatrice non rovina i panni. I nuovi modelli con tecnologia a pompa di calore asciugano a temperature più basse rispetto ai sistemi tradizionali a condensazione e garantiscono una maggiore cura delle fibre preservando l’integrità dei tessuti. Sul mercato ci sono asciugatrici con programmi studiati per prendersi cura anche dei tessuti più delicati come la lana e che, nel caso della nuova linea GrandÓ Vita di Candy, hanno ottenuto l’importante certificazione di The Woolmark Company.

Inoltre, grazie a funzioni come Easy Iron o Stiro Facile, a volte si può evitare del tutto di stirare.

Grandi carichi e piccoli consumi: il dryer consuma molta elettricità?
Alcune asciugatrici permettono di caricare fino a 10 kg di biancheria in un unico ciclo, facendo risparmiare tempo ed energia. Ma se hai pochi panni, nessun problema: i modelli più innovativi sono dotati di sensori di umidità in grado di adattare tempi e consumi alla quantità di bucato e al grado di asciugatura desiderato.
Utilizzando un elettrodomestico in classe A a pieno carico, il ciclo di asciugatura ti costerà meno di 50 centesimi: con il costo di 1 caffè potrai fare 3 cicli di asciugatura! Esistono modelli che arrivano fino alla classe A++ e che quindi garantiscono un ulteriore risparmio energetico.

L'asciugabiancheria impiega molto tempo per asciugare il bucato?
Un ciclo normale dura circa un paio di ore ed è possibile asciugare fino a 10 kg di bucato. Esistono però programmi rapidi che, in 40 minuti, asciugano i capi e li rendono pronti all'uso, oppure programmi di asciugatura specifici per alcuni tipi di tessuto che richiedono tempi ridotti. Con i modelli più recenti, dotati di programmi a tempo, potrai scegliere il tempo di asciugatura indipendentemente.

Le vaschette di raccolta dell'acqua sono scomode da svuotare?
Alcuni modelli hanno vaschette di raccolta dell’acqua lunghe e poco pratiche, con il rischio che l’acqua trabocchi durante le operazioni di svuotamento.

I modelli Candy, possiedono il sistema brevettato EasyCase, ovvero un pratico contenitore posizionato nella controporta dell’oblò, estraibile grazie ad una maniglia ergonomica, che rende lo svuotamento facile e veloce. L’acqua di condensa generata durante l’asciugatura può essere riutilizzata per le attività domestiche, ad esempio per stirare o per irrigare le piante.

La compagna perfetta per la tua lavatrice
Considera di scegliere un’asciugatrice con un carico simile a quello della lavatrice affinché siano complementari. Con le nuove asciugatrici Candy puoi scegliere di affiancare i due prodotti, mantenendo una family-line perfetta, oppure impilarli in modo stabile e sicuro attraverso un apposito kit di congiunzione e occupare così meno spazio sfruttando l'altezza. Le asciugatrici comunque possono essere messe ovunque dato che non necessitano del tubo di scarico dell'acqua.
...

View on Facebook

Avete dei suggerimenti pratici di lavaggio per non rovinare i vestiti?
Per mantenere in perfetto stato i tuoi capi e averli sempre come nuovi è importante seguire alcuni piccoli pratici trucchi che possono garantire una vita più lunga ai tuoi vestiti preferiti.

Partiamo dalla base: attento a selezionare il tipo di lavaggio specifico a seconda del tessuto. Oggi le statistiche dicono che i consumatori utilizzano in media 3 programmi della lavatrice, generalmente riconducibili a “Delicati”, “Cotone” e “Rapido”.

Per non rovinare le fibre è invece molto importante rispettare le etichette di lavaggio, studiate apposta dai produttori di abbigliamento.

Le lavatrici di nuova generazione offrono un’ampia gamma di programmi adatti a tutte le esigenze e nuovi sistemi in grado di garantire risultati ottimali in termini di pulito, con un risparmio di tempo e di acqua. Ma se la scelta del programma più adatto è un buon punto di partenza per garantire lunga vita ai tuoi capi, ci sono altre piccole accortezze da tenere a mente.

Non lasciare i panni troppo a lungo in lavatrice, non solo per evitare il formarsi di cattivi odori, ma anche per ridurre le pieghe e facilitare la stiratura.

Disponi poi i panni ben distesi sullo stendino, limitando l’uso delle mollette da bucato che lasciano spesso segni difficili. Come insegnavano le nostre nonne, fai attenzione ai capi particolarmente delicati come i maglioni, che andrebbero fatti asciugare su un piano, appoggiati sopra ad un asciugamano, per evitare che si possano sformare con il peso dell’acqua.

Per camicie perfette, invece, il consiglio è di stenderle direttamente sulla gruccia. In questo modo la stiratura sarà più facile e potrete evitare di ripassare più volte il ferro caldo sui tessuti.

Con questi semplici consigli pratici, i tuoi capi resteranno perfetti a lungo!
...

View on Facebook

Elettrodomestici GI.MA

Elettrodomestici GI.MA
Via Gasparo Gozzi 33
59100 Prato (PO)

Contatti
Tel. 0574 466334
Cell. 389 1816062
elettrodomesticigima@gmail.com

Orari:
Lunedi – venerdi: 8:00-12:30
15:30-18:00
Sabato e domenica chiusi.